SERVIZI ANTICRIMINE DELLA SQUADRA MOBILE: DUE PERSONE DENUNCIATE

Continuano senza sosta i servizi anticrimine dei Falchi della Squadra Mobile che nella giornata di ieri hanno denunciato in stato di libertà due persone, rispettivamente per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanza stupefacente e per tentata rapina e lesioni personali.
Intorno alle ore 12.00 di ieri, in via Duca degli Abruzzi, la Volante è intervenuta per il tentato furto di una borsa ai danni di una donna.
Nello specifico, un giovane di circa 30, alto e biondo, a bordo di un ciclomotore ha avvicinato la donna, tentando di impossessarsi della borsa. Non essendoci riuscito per l’energica resistenza opposta dalla vittima, il giovane di è dato alla fuga a bordo dello stesso ciclomotore. Nell’occorso, la donna è rovinata a terra, riportando diffuse escoriazioni sul corpo.
L’uomo, un 32enne tarantino, già noto alle forze dell’ordine, sulla base delle precise descrizioni fornite della vittima e da alcuni testimoni, anche grazie alla visione delle immagini estrapolate dalle telecamere della zona, è stato identificato dal personale della Squadra Mobile.
Così, in serata è stato rintracciato nella sua abitazione del Rione Tamburi e denunciato per il reato di tentata rapina.
***
I Falchi della Squadra Mobile, nel pomeriggio, proprio nel rione Tamburi, hanno fermato per un controllo una Fiat Punto di colore bianco, con a bordo due giovani originari della provincia di Matera.
Uno dei due, soggetto già noto alle forze dell’ordine, durante le fasi dell’identificazione, ha tentato invano di disfarsi di tre involucri termosaldati di colore bianco, contenente 3 grammi circa di sostanza stupefacente del tipo eroina.
La sostanza stupefacente è stata posta sotto sequestro e il giovane materano denunciato in stato di libertà per il reato di spaccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *