SERVIZI ANTIDROGA, DUE ARRESTI DELLA POLIZIA

Senza sosta i servizi antidroga messi in atto nel capoluogo ionico da parte del personale della Squadra Mobile e del Commissariato Borgo.
Due arresti e numerose dosi di hashish e cocaina sequestrate in due distinte operazioni di polizia.
I “Falchi” della locale Squadra Mobile, nel corso di un mirato controllo ad un circolo ricreativo nel quartiere Paolo Sesto, hanno sorpreso all’interno dei locali il titolare del club privato, un giovane tarantino di 21anni che, sin da subito, ha mostrato evidenti segni di nervosismo alla presenza dei poliziotti. Atteggiamento che ha insospettito i Falchi che lo hanno immediatamente controllato. La perquisizione ha dato esito positivo, permettendo di trovare in suo possesso un involucro di cellophane termosaldato con all’interno numerose dosi preconfezionate di cocaina.
In un cassetto del bancone, sono stati recuperati un bilancino di precisione, ancora sporco della stessa sostanza stupefacente appena sequestrata, e circa 500 euro in banconote di piccolo taglio probabile provento dell’illecita attività di spaccio. Il giovane, pertanto, è stato tratto in arresto in flagranza di reato. La cocaina e il denaro recuperato nel circolo è stato posto sotto sequestro.
Il personale del Commissariato Borgo e dei “Falchi” nell’ambito del progetto “strade sicure”, ha eseguito una serie di controlli in alcuni stabili di via Machiavelli, avendo il fondato sospetto che all’interno ci fosse un’avviata attività di spaccio.
Durante i controlli i poliziotti hanno notato un giovane che, di gran carriera, con alcune banconote tra le mani, è entrato nello stabile salendo al primo piano. Il ragazzo, sorpreso dalla presenza degli agenti, ha subito riposto il denaro nella tasca provando a ritornare sui suoi passi. Atteggiamento che non è passato inosservato agli agenti che lo hanno fermato per un controllo, mentre il personale ancora impegnato nelle perquisizioni ha deciso di controllare proprio quell’appartamento verso il quale il giovane fermato si stava dirigendo.
Entrati nella casa in questione, residenza di un 40enne pregiudicato tarantino attualmente in regime di arresti domiciliari, i poliziotti hanno recuperato nel cassetto di un mobile dell’ingresso alcuni “spinelli” di hashish già preparati, un bilancino di precisione e banconote di piccolo taglio. Nel prosieguo della perquisizione sono stati poi trovati in un mobile della cucina altri 4000 euro in banconote e monete e altri due bilancini di precisione. Al termine dell’operazione il pregiudicato tarantino è stato tratto in arresto ed accompagnato presso la locale Casa Circondariale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *