SI FINGONO DIPENDENTI ENEL PER TRUFFARE ANZIANI, ARRESTATI DUE TARANTINI

Si erano presentati come dipendenti ENEL e proponevano contratti a tariffe più convenienti. In realtà la proposta commerciale era riferita a una società concorrente dell’ENEL e cercavano con artifizi e raggiri di propinare nuovi contratti ad anziani.

I militari della Stazione di Cisternino hanno cosi arrestato, in flagranza di reato, L. D., classe 1980 e S. G., classe 1989, entrambi di Taranto.

Nel dettaglio, il Comandante di Stazione , libero dal servizio e in abiti borghesi, ricevuta una segnalazione da parte di un cittadino circa una sospetta truffa in danno di un’anziana, immediatamente si è attivato ed è entrato nell’appartamento, allertando contestualmente una pattuglia in servizio perlustrativo.

Il Comandante, una volta in casa, ha trovato i due, di cui uno munito di tesserino “ENEL SPA”, intenti a far sottoscrivere all’anziana donna un contratto di erogazione per servizi di luce e gas, su modulistica riportante logo di altra azienda. A fronte della richiesta di chiarimenti, i truffatori hanno tentato inutilmente di scappare. A conclusione degli accertamenti, si è accertato che gli arrestati erano procacciatori per conto di altra società, con sede in Taranto ed il tesserino “ENEL” è risultato falso.

L’Arma invita i cittadini a prestare la massima attenzione e ad entrare in contatto con la Stazione Carabinieri di riferimento per denunciare qualunque caso analogo o dubbio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *