SICUREZZA, PATTUGLIA POLIZIA LOCALE PER ATTIVITA’ NOTTURNA

Il confronto continuo tra amministrazione Melucci e la Questura di Taranto e la necessità, espressa dal Questore Bellassai e condivisa dal sindaco di Taranto, di far sì che i mezzi della Polizia di Stato possano essere sostituiti da quelli della Polizia Locale nella rilevazione degli incidenti stradali notturni, è stata oggetto di una riunione convocata a Palazzo di Città tra il sindaco Rinaldo Melucci, l’assessore alla Polizia Locale Gianni Cataldino , il comandante Michele Matichecchia e il vice comandante Raffaele Maragno.
Così come avviene negli altri capoluoghi di provincia l’obiettivo della presenza h24 della Polizia Locale è prioritario.
“In questi anni – fa sapere l’assessore alla polizia locale Gianni Cataldino – si è dovuto fare conto del numero esiguo di agenti, ma le assunzioni effettuate nel 2019, che hanno già portato al prolungamento della presenza sul territorio fino alle 23.30, e la volontà espressa dal sindaco di assumere a breve gli ultimi idonei presenti in graduatoria ed emettere subito dopo un nuovo bando per assunzione di vigili urbani, creano le condizioni per poter nei prossimi mesi arrivare gradualmente all’obiettivo auspicato. Quindi è stato stabilito, guardando anche all’accordo siglato tra Ministero dell’Interno e Anci sulle competenze della Polizia Locale, di muovere il primo passo assicurando l’attività notturna di una pattuglia collegata alla Centrale Radio e la sorveglianza h24 di Palazzo di Città”.
Al confronto hanno partecipato Il Direttore Generale Ciro Imperio e la dirigente Erminia Irianni per definire il percorso amministrativo più celere per poter attivare queste azioni.
“La volontà più volte espressa dall’amministrazione Melucci – conclude l’assessore Cataldino – è quella di contribuire insieme alle altre forze dell’ordine e sotto il coordinamento del Prefetto ad una maggiore percezione di sicurezza e legalità da parte dei cittadini di Taranto e per questo verranno anche attivate tutte le azioni utili a rafforzare il controllo del territorio con l’ausilio di mezzi tecnologici di nuova generazione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *