IL SINDACO SULLA SANITA’: “SIAMO DISPOSTI A TUTTO PER TUTELARE I TARANTINI”

Botta e risposta a distanza, o meglio comunione di intenti con la Fondazione Taras. Elisabetta Zelatore, presidente del Taranto, intervenuta telefonicamente a 100 Sport Magazine, accoglie la proposta dello stesso trust di tifosi, pensando di poter iniziare a ‘fare squadra’ già a partire da domenica prossima.

“Lo stato d’animo è di rammarico da un lato, per pochi punti, di non aver centrato la promozione diretto. Ma, dall’altro, anche la possibilità, attraverso i playoff, di arrivare in Lega Pro. Squadra e staff tecnico diano il massimo per poter vincere i playoff e raggiungere la migliore posizione possibile per i ripescaggi. Siamo dell’umore giusto per poter programmare. Fondo perduto? Abbiamo già comunicato per quel che concerne le garanzie reali, la tassa di iscrizione e fideiussione siamo pronti a far fronte a tali richieste come fatto già lo scorso anno. Non tutte le società riescono a garantire, noi l’abbiamo già disponibile. Per quel che riguarda altre richieste, come fondo perduto, a noi ha fatto piacere l’intervento di Blunote.it sia quello di Gianluca Mongelli, presidente della Fondazione Taras, così come tanti tifosi. Noi registriamo l’idea positiva di far squadra tutti quanti su fatti concreti. Ci diciamo già da ora disponibili a collaborare per poter mettere da parte questo tesoretto da dover utilizzare per l’eventuale fondo perduto. Come impegno la proposta di metter da parte la quota parte delle 1-2 partite dei playoff, in modo tale da poter mettere da parte della società la propria quota di contribuzione, verrà inserita in quell’eventuale tesoretto. Anche per questo sarà importante esser presenti allo stadio il 22 e il 29. Diamo un segnale reale di ‘fare squadra’. Lasciamo da parte il rammarico su quello che poteva essere ma non è stato. Aspetto tecnico? Sono d’accordo che bisogna programmare, sin dal giorno dopo la conclusione dei playoff. Nell’ottica della continuità bisogna partire da quello di positivo è stato fatto quest’anno, dai giocatori allo staff tecnico e in generale. Ci saranno da fare degli aggiustamenti, ma poi sarà il direttore sportivo a programmare così come anche noi come società. Comunque vadano i playoff resterò presidente del Taranto, mi auguro però di farlo in Lega Pro. Per noi la continuità è importante, laddove ci fossero persone che vogliono affiancarci, sostenerci, noi siamo ben lieti di accoglierle”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *