SORPRESI A CACCIA CON IL “RICHIAMO ACUSTICO”, SEQUESTRATI FUCILI

I Carabinieri della Compagnia di Martina Franca hanno denunciato, in stato di libertà, due persone per il reato di gestione di rifiuti non autorizzata. Durante l’espletamento di uno specifico servizio di contrasto agli illeciti in materia ambientale, i militari della Compagnia di Martina Franca e quelli della Stazione di San Giorgio Jonico, acquisivano la notizia della presenza di un’area, sita in Roccaforzata, divenuta oggetto di indiscriminato abbandono di rifiuti vari. Al termine dei dovuti accertamenti, i Carabinieri hanno scoperto che l’area corrispondeva ad un fondo di proprietà di un 59enne del posto, il quale, senza autorizzazione, aveva concesso l’accumulo di materiale nel proprio terreno. In sede di sopralluogo i militari hanno riscontrato la presenza di cinque cassoni pieni di vetro, plastica, imballaggi ed altro materiale. Per quanto precede l’area, una discarica abusiva a tutti gli effetti, è stata sottoposta al vincolo del sequestro preventivo per impedire che il reato venisse portato ad ulteriori conseguenze, mentre il 59enne, ed  un soggetto che vi depositava rifiuti, sono stati denunciati per il reato di attività non autorizzata di gestione di rifiuti. Le attività di contrasto agli illeciti ambientali da parte dell’Arma dei Carabinieri continueranno incessantemente nei prossimi giorni con appositi servizi preventivi e repressivi grazie ai quali si cercherà di garantire ai cittadini un ambiente più salubre e decoroso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *