Home Cronaca SORPRESO IN DISCOTECA CON UN COLTELLO

SORPRESO IN DISCOTECA CON UN COLTELLO

SORPRESO IN DISCOTECA CON UN COLTELLO
0

Continuano i controlli eseguiti dai militari della Compagnia di Castellaneta in particolare nel lungo ponte delle festività pasquali. Sono stati intensificati i controlli nei luoghi frequentati dai giovani e nei punti di ritrovo ed in particolare nei pressi dei locali da ballo.
Tali servizi, finalizzati al contrasto della criminalità in genere ed in particolare alla lotta al fenomeno del traffico e dello spaccio di sostanze stupefacenti, nonché al controllo della circolazione stradale hanno visto impegnati militari del Nucleo Operativo e Radiomobile e delle Stazioni Carabinieri di Castellaneta e Ginosa Marina.
Numerosi sono stati gli accertamenti preliminari eseguiti mediante precursore dell’alcoltest.
I militari hanno tenuto sotto controllo le vie di accesso di una discoteca sul versante occidentale della provincia, effettuando pattugliamenti e posti di controllo al fine di prevenire e reprimere illeciti stradali.
Nel corso del servizio sono state controllate e denunciate numerose persone:
un 19enne della provincia di Bari, trovato in possesso di armi atte ad offendere, in particolare di un coltello pieghevole con una lama di 8 centimetri che il giovane nascondeva.
un 29enne e un 34enne della provincia di Matera che, sottoposti all’alcoltest, sono risultati positivi e pertanto deferiti con contestuale sequestro delle proprie autovetture;
Inoltre, i servizi antidroga messi in atto hanno permesso di sorprendere giovanissimi con stupefacente. Un 22enne del posto è stato sorpreso con 13 dosi di droga pronte allo spaccio. Per lui è scattato il sequestro della droga del peso di circa 7 grammi complessivi.
Nei guai anche un altro 23enne della provincia di Lecce, sorpreso con 3 involucri di cocaina e due di marijuana del peso di circa 2 grammi.
Tutto lo stupefacente sequestrato verrà nei prossimi giorni analizzato dal Laboratorio Analisi Stupefacente del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto.