SUICIDA MILITARE TARANTINO A ROMA

Dramma alla stazione della metro Barberini a Roma. Un caporalmaggiore del reggimento bersaglieri, Umberto D’Andria, 29 anni di Taranto, si è suicidato sparandosi nel bagno di servizio della metropolitana. Quando è stato soccorso aveva ancora la pistola in mano. Il militare era in servizio dalle 7 assieme a due colleghi nell’ambito dell’operazione «Strade Sicure». Sulla vicenda indagano i carabinieri. Una telecamera di sorveglianza avrebbe inquadrato il 29enne mentre entrava nel bagno da solo. Ancora da chiarire le cause del gesto. L’uomo era sposato e aveva un figlio di 3 anni. Il colpo alla testa è stato esploso con la pistola dell’equipaggiamento in dotazione per il turno di servizio.
Di Angelo Caputo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *