Home Cronaca TANTATA RAPINA AL DISTRIBUTORE, INDIVIDUATO PRESUNTO COMPLICE (FOTO)

TANTATA RAPINA AL DISTRIBUTORE, INDIVIDUATO PRESUNTO COMPLICE (FOTO)

TANTATA RAPINA AL DISTRIBUTORE, INDIVIDUATO PRESUNTO COMPLICE (FOTO)
0

Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri di Statte, in collaborazione con i militari della Compagnia di Taranto, hanno arrestato, in esecuzione di un’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal GIP del Tribunale di Taranto, Dott. Benedetto RUBERTO, su richiesta del Sostituto Procuratore, dott.ssa Giorgia VILLA, un 18enne tarantino, ritenuto responsabile di concorso in tentata rapina aggravata, lesioni personali, detenzione e porto illegale di arma da fuoco e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Le indagini furono avviate nel nnovembre scorso dai Carabinieri di Statte, subito dopo una tentata di rapina avvenuta nella serata di sabato 12 novembre ai danni di un distributore di carburanti ubicato in via Taranto ed hanno consentito di individuare ed arrestare, nella flagranza di reato, uno dei due presunti responsabili.

I due soggetti, entrambi travisati da passamontagna, ed uno dei due armato di pistola, a bordo di un ciclomotore con targa parzialmente coperta, erano entrati nella stazione di servizio e, direttisi verso il titolare, lo avevano minacciato con l’arma, al fine di farsi consegnare l’incasso. La vittima, per nulla intimorita, aveva reagito ingaggiando una breve colluttazione con i malfattori, costretti quindi a fuggire. In quel frangente, gli stessi incrociavano una pattuglia dei Carabinieri della locale Stazione che, prontamente attivati da una telefonata al 112, si stavano già portando sul posto. I due giovani, costretti ad invertire il senso di marcia, imboccavano le vie del centro urbano, particolarmente affollato, riuscendo a dileguarsi. Scattava una vera e propria caccia all’uomo, con l’ausilio di ulteriori pattuglie confluite sul posto, inviate e coordinate dalla Centrale Operativa della Compagnia di Massafra, la cui incalzante azione di ricerca costringeva i due ad abbandonare il motoveicolo, a dividersi ed a fuggire a piedi. Poco dopo, il mezzo veniva rinvenuto dai Carabinieri in una strada secondaria ed opportunamente sequestrato. All’interno del sottosella del mezzo veniva così trovato uno dei due passamontagna utilizzati per la tentata rapina.

Le serrate ricerche permettevano, poco dopo, di sorprendere per strada uno dei responsabili, un 19enne incensurato tarantino che, dopo aver tentato nuovamente di sfuggire alla cattura, veniva bloccato ed arrestato.

Le successive indagini condotte dai militari di Statte hanno permesso agli inquirenti, grazie ad un’accurata individuazione fotografica di soggetti che solitamente si accompagnavano all’arrestato, di riconoscere l’altro presunto rapinatore.

Gli elementi raccolti dai Carabinieri hanno indotto all’emissione della misura cautelare.

Il giovane, verosimilmente consapevole del rischio di essere stato individuato, da qualche tempo aveva anche cambiato la propria dimora, al fine di rendere più difficoltoso il suo rintraccio, che avveniva nella serata di ieri nelle vie cittadine di Taranto.

Il 18enne, dopo le formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Taranto a disposizione dell’Autorita’ Giudiziaria.