Home Sport PER IL NUOVO TARANTO C’È UN NOME PER L’ATTACCO

PER IL NUOVO TARANTO C’È UN NOME PER L’ATTACCO

PER IL NUOVO TARANTO C’È UN NOME PER L’ATTACCO
0

Roberto Damaschi e Luigi Volume saranno in riunione in quel di Perugia per tutto il fine settimana. I due, con la supervisione di Elisabetta Zelatore, cominceranno a programmare, dal punto di vista tecnico, il prossimo campionato di Serie D. Lo riporta Blunote.it, il primo nodo da sciogliere è quello legato all’allenatore, che verrà fuori da una rosa che comprende Magi, De Luca, Nofri, Imbimbo e Andrea Tedesco, anche se non sono da escludere sorprese dell’ultima ora. Intanto, secondo indiscrezioni raccolte da Blunote.it, cominciano a trapelare le prime indiscrezioni sui calciatori: Luigi Volume vorrebbe affidare le chiavi dell’attacco ad Antonio Giulio Picci, classe 1985, che nell’ultima stagione ha indossato la maglia del Gravina realizzando 11 gol in 17 gare. Anche se con la squadra barese ha fallito l’obiettivo, Picci è un vero e proprio esperto in promozioni dalla D alla Lega Pro, l’ultima conquistata la scorsa stagione con la Virtus Francavilla. In precedenza, era riuscito a compiere il salto di categoria con Matera, Martina e Hinterreggio. Nel corso della sua carriera, spesa soprattutto tra Serie D e C2 con una puntatina in B col Brescia (2 gol in 21 gare), Picci ha messo a segno 135 gol in 318 gare disputate, per una media di una marcatura ogni 2,35 partite. Per il momento si tratta solo di un’idea dal momento che Volume e Damaschi non potranno operare fino a quando non verrà siglato ufficialmente l’accordo con Zelatore e Bongiovanni. Accordo che dovrebbe essere sancito a metà della prossima settimana salvo clamorosi ripensamenti proprio da parte dell’attuale proprietà.