TARANTO, CONSIGLIO COMUNALE: APPROVATO IL CONSUNTIVO 2017

È tempo di bilanci per #unomaggiotaranto. La conferenza stampa di questa mattina al Parco archeologico delle Mura Greche è stata l’occasione per fare il punto sulla raccolta fondi per coprire le spese dell’evento. Nonostante la grande generosità di cittadini e attività commerciali, infatti, non è stata ancora raggiunta la parità di bilancio. Lo ha spiegato Cataldo Ranieri, presidente del Comitato “Liberi e Pensanti”: “Il primo bilancio riguarda l’organizzazione, le presenze, i contenuti e il comitato stravince e siamo felicissimi di aver portato Taranto alla ribalta nazionale per qualcosa di positivo. Poi in conferenza stampa affrontata la problematica sull’ordinanza che riguardava il divieto di vendita di bottiglie di vetro e lattine nel corso dell’evento, ordinanza che secondo gli organizzatori non sarebbe stata rispettata. “In tal senso ci muoveremo – ha detto Ranieri – in quanto parte interessata per richiedere l’accesso agli atti del Comune attraverso i quali poi valuteremo eventuali responsabilità per agire con una richiesta di risarcimento danni. L’eventuale ricavato sarà devoluto in beneficenza”.

Nicola Ordini, portavoce del Comitato “Liberi e Pensanti”, sottolinea l’importanza di aver ridato, ancora una volta, “la fruibilità del parco archeologico, simbolo della storia di Taranto, ai cittadini e ci auguriamo che il Comune faccia in modo di tenerlo pulito anche nel resto dell’anno”.

I numeri di #unomaggiotaranto sono anche social: 8milioni di tweet, trend topic per tutta la giornata su Twitter e oltre 1milione di persone raggiunte su Facebook dal 30 aprile al 2 maggio 2016.

Nel corso della conferenza sono stati ringraziati tutti coloro che hanno dato il proprio contributo alla realizzazione dal basso di un evento che vede protagonista la città. A questo proposito si invita la cittadinanza a sostenere ancora #unomaggiotaranto attraverso le magliette, le erogazioni liberali sul sito www.liberiepensanti.it (sezione Sostienici) oppure attraverso il 5xmille inserendo il codice fiscale dell’Aps: 90 21 89 70 730.
Nicola Ordini Cataldo Ranieri3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *