Home Altro TARANTO OPERA FESTIVAL, ECCO LA STAGIONE INVERNALE AL FUSCO (FOTO)

TARANTO OPERA FESTIVAL, ECCO LA STAGIONE INVERNALE AL FUSCO (FOTO)

TARANTO OPERA FESTIVAL, ECCO LA STAGIONE INVERNALE AL FUSCO (FOTO)
0

Taranto Opera Festival – l’emozione della lirica
presentata la stagione invernale al Teatro Fusco

Dopo la buona esperienza estiva, la grande lirica del Taranto Opera Festival torna a Taranto per la stagione invernale, in scena con quattro spettacoli al teatro Fusco. Nel foyer del teatro, recentemente inaugurato dopo i lavori di ristrutturazione, è stata presentata stagione invernale 2019-2020 del Taranto Opera Festival – L’emozione della lirica, promossa dall’associazione musicale Domenico Savino e dal Comune di Taranto, con il patrocinio della Regione Puglia ed in collaborazione con la Banca di Taranto. Alla conferenza stampa, in cui è stato illustrato il programma di appuntamenti dedicati all’opera lirica, hanno preso parte l’assessore comunale alla cultura Fabiano Marti, Pierpaolo de Padova e Paolo Cuccaro, referenti dell’associazione musicale Domenico Savino ed il direttore artistico dell’intera rassegna Davide Dellisanti.
Si comincia il 18 e 19 dicembre 2019, con il Rigoletto di Giuseppe Verdi (coro ed orchestra TarantOperaFestival, direttori Davide Dellisanti e Riccardo Serenelli, regia di Rosangela Giurgola, special guest i soprano Rasha Talaat (Il Cairo) ed Eriko Sumioshy (Giappone), premio alla carriera al tenore Vittorio Terranova. Si continua il 24 e 25 gennaio 2020, con Il Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini, coro ed orchestra TarantOperaFestival, direttore Mikhail Kirchhoff, regia Alberto Paloscia, special guest il baritono Domenico Colaianni. Il 26 e 27 febbraio, poi, saranno le date dedicate allo spettacolo “I tre tenori” – gran galà lirico. Il 13 e 14 marzo si concluderà con la Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni, coro ed orchestra TarantOperaFestival, direttori Davide Dellisanti e Stefano Romani e regia di Katia Ricciarelli.
Saranno tre le recite programmate per ogni opera: una pomeridiana (nella seconda giornata) con ingresso alle ore 15 e sipario alle ore 16 e due serali (in entrambe le giornate), con ingresso alle ore 20 e sipario alle ore 21. Sono state programmate, inoltre, alcune recite al mattino dedicate alle scuole, per portare bambini e ragazzi a teatro, con una formula originale che coinvolgerà i docenti e gli alunni all’interno dello spettacolo, per catturare l’attenzione dei piccoli studenti e far avvicinare loro all’opera lirica.
L’assessore comunale alla cultura Fabiano Marti ha spiegato che “c’è un grande impegno. Mi sembra che il progetto sia di altissimo valore qualitativo, con titoli molto conosciuti che potranno attirare tanta gente. La campagna abbonamenti è stata già avviata, sta andando molto bene, questo vuol dire che, come quest’estate, c’è grande voglia di lirica a Taranto, perché se ne è fatta sempre fino ad oggi troppo poca. Come amministrazione comunale non potevamo che essere accanto all’associazione Savino, mettendo a disposizione il teatro Fusco che – lo dimostrano questo ed altri progetti che stiamo presentando qui – è davvero diventato il centro culturale della città. Infine, abbiamo pensato al coinvolgimento delle scuole, perché, accanto al pubblico degli affezionati, credo si debba lavorare per costruire un pubblico nuovo in questa città, facendo leva sui ragazzi”. La lirica sarà raccontata loro dagli esperti e dai protagonisti, che si recheranno nelle scuole per stimolare gli stessi a recarsi a teatro.
“L’associazione musicale Domenico Savino di Taranto, nell’ottica di una continuità artistica e progettuale dedicata all’opera lirica, ha proposto un nuovo cartellone del Taranto Opera Festival, che vede la partecipazione di alcuni tra i nomi più noti del panorama lirico internazionale – dichiarano i referenti dell’associazione musicale Domenico Savino De Padova e Cuccaro -. Il progetto si arricchisce di nuovi contenuti riguardanti l’ avvicinamento e la formazione dei più giovani al mondo dell’opera e la collaborazione internazionale”. Sarà promosso, infatti, un protocollo d’intesa tra la Città di Taranto, la Corea del Sud e l’Università della Musica di Pechino. Il presidente dell’Istituto sudcoreano di cultura si recherà a Taranto per firmare il protocollo d’intesa che porterà diversi artisti asiatici nel capoluogo ionico, per perfezionare il loro percorso di formazione finalizzato alla partecipazione all’interno del cartellone artistico del Festival, creando così i presupposti per uno scambio culturale tra i due Paesi. Madrina del progetto di avvicinamento e formazione all’opera sarà Katia Ricciarelli che, “stregata dal calore che il pubblico del Festival le ha donato – spiegano gli organizzatori -, ha deciso di legarsi al nostro staff curando inoltre la regia di una delle opere che verranno proposte in cartellone”. Il progetto si caratterizza, infine, per la collaborazione con alcune grandi realtà musicali ed operistiche italiane, come il Teatro Goldoni di Livorno, l’accademia Beniamino Gigli di Recanati, il coro lirico di Lecce, l’orchestra sezione archi Oles di Lecce e l’istituto Paisiello di Taranto.
Per informazioni: associazione musicale Domenico Savino, via Cavour 24, Taranto, tel. 3392360993 oppure 3477242217; email: ass.musicaledomenicosavino@gmail.com, sito internet: www.tarantoperafestival.it
Prenotazioni e biglietti: Teatro Fusco, via Ciro Giovinazzi 49, Taranto tel. 099.4581731.

10 ottobre 2019 l’ufficio stampa

Privacy Preference Center

      Necessary

      Advertising

      Analytics

      Other