Home Taranto calcio TARANTO, PAMBIANCHI: ‘SI RESPIRA ARIA NUOVA’

TARANTO, PAMBIANCHI: ‘SI RESPIRA ARIA NUOVA’

TARANTO, PAMBIANCHI: ‘SI RESPIRA ARIA NUOVA’
0

Un rientro assolutamente positivo, la sincerità sul gol che è di Genchi e non il suo. Francesco Pambianchi, a 100 Sport Magazine, racconta l’inizio del Cazzarò-bis e il pensiero sull’Isola Liri.

“Il secondo gol è di Genchi, un gol in più che comunque fa morale. Era importante vincere per quel che è stato il trambusto della settimana. E’ tornato mister Cazzarò, la fiducia di tutta la città di Taranto ha dato un segnale. La società ci fa vivere sereni, questo è importante per tutti noi. Da fuori quella col Picerno poteva essere noiosa. Ma quando ci sono tanti difensori può aumentare la tensione. Invece, segnando nel primo tempo, abbiamo gestito meglio la seconda parte di gara. Il nostro, comunque, è un periodo difficile, la squadra ne risente, l’ansia subentra e il malcontento del pubblico c’era, in una gara comunque silenziosa vista l’assenza del pubblico. La prima cosa che Cazzarò ci ha detto è stata: aggrediamoli subito e mettiamo la gara dalla nostra. Inoltre il mister predilige il gioco palla a terra, avendo la gestione per quanto più tempo possibile. A Francavilla? Non mi piace di chi c’era prima. Ma l’ambiente che si era creato era abbastanza negativo che portava a una pressione eccessiva in tutti noi. Le prossime partite dobbiamo cercarle di vincerle tutte. Sappiamo che la squadra è composta da ottimi elementi, ma per adesso viviamo domenica dopo domenica e guardiamo a noi. Fisicamente sto bene, dopo 3 mesi non è facile rientrare. Allenamento dopo allenamento andrà sempre meglio. Il ritorno di Cazzarò? Nelle prime 10 gare è stato con noi, poi sapete quello che è successo. Come l’anno scorso è un campionato di rincorsa, sapevamo fin dall’inizio che dovevamo vincere. Chi conosce la piazza può incentivare i nuovi, soprattutto i giovani, per far bene in questa piazza importante. Ciarcià che abbraccia Cazzarò? Immagini che dimostra una unione dopo un periodo difficile passato. Vittoria contro l’ultima in classifica? E’ un piccolo passo verso una meta che speriamo importante. Difesa a 3? Torniamo all’antico, può dare equilibrio. Isola Liri? All’andata giocarono tutti dietro, hanno 30 punti e sarà tosta. La tegola peggiore sarà il campo che non è al top”.