TARANTO: PESCHERECCIO SOCCORSO DALLA GUARDIA COSTIERA

Gli uomini e i mezzi della Guardia Costiera di Taranto sono stati impegnati nelle operazioni di soccorso ed assistenza a favore di un motopesca appartenente alla marineria tarantina che a seguito di un’avaria ha cominciato ad imbarcare acqua rischiando di affondare.

La segnalazione, giunta alla Sala Operativa da parte di un parente del Comandante del motopesca, allertato dallo stesso, evidenziava la presenza nelle acque del mar grande di un’unità di piccole dimensioni in pericolo di affondamento.

Immediatamente, sotto il diretto coordinamento del Comandante della Capitaneria, Capitano di Vascello Giorgio CASTRONUOVO, veniva attivata la macchina dei soccorsi veniva stato disposto l’invio in zona due mezzi navali della Guardia Costiera.

Il personale dei mezzi navali, intercettato il motopesca, si assicurava che i marittimi imbarcati fossero in buono stato di salute e forniva assistenza all’equipaggio, utilizzando le pompe in dotazione alle motovedette, consentendo il rispristino della piena galleggiabilità.

Successivamente con l’ausilio di un’imbarcazione degli ormeggiatori il motopesca veniva accompagnato presso un cantiere navale per essere sottoposto agli interventi necessari.

Sono in corso gli accertamenti per appurare le cause che hanno comportato la via d’acqua e che rischiavano di mettere a repentaglio la vita della famiglia di pescatori tarantini. Pericolo efficacemente scongiurato dal rapido intervento della Guardia Costiera che attraverso la vigilanza costate ed ininterrotta accresce la percezione di sicurezza nei mari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *