TARANTO, UN “TERREMOTO” DOPO LA SCONFITTA COL POTENZA

La sconfitta interna con il Potenza provocherà un vero e proprio terremoto in casa Taranto. Diversi calciatori hanno gettato la spugna, altri non si sono dimostrati all’altezza di sopportare le pressioni di una piazza esigente come Taranto. Motivo che spingerà il club ad assumere una serie di provvedimenti drastici. L’avventura rossoblu può considerarsi conclusa per almeno quattro calciatori: Rocco D’Aiello (apparso troppo morbido durante la gara con i lucani), Antonio Crucitti (desideroso di tornare in Calabria), Giuseppe Capua (non è scoccata la scintilla nonostante l’esordio con gol) e Bojan Aleksic (troppo timido per una platea come lo “Iacovone”). Calciatori che non verranno sostituiti sul mercato, come dichiarato dal presidente Giove. Eventuali operazioni in entrata riguarderanno soltanto il parco under.

CAZZARÒ NON RISCHIA Le voci di un possibile esonero di Michele Cazzarò non hanno trovato nessuna conferma.
Fonte Blunote.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *