TARANTO, VERSO FASE 2. LE PERPLESSITA’ DEL SINDACO MELUCCI

L’Amministrazione comunale prende atto delle disposizioni del Dpcm del 26 aprile 2020, nonché dell’Ordinanza del Presidente della Regione Puglia del 28 aprile 2020, che tenterà di rendere esecutive in città a decorrere dal prossimo lunedì 4 maggio 2020.

Fino ad allora, si rammenta a tutti i cittadini ed operatori interessati che resta completamente in vigore l’Ordinanza sindacale del 13 aprile 2020, alla quale l’Amministrazione comunale si riserva di far seguire ulteriore provvedimento di specificazione per il capoluogo ionico.

Rispetto alle notizie circolate negli ultimi giorni e alle intenzioni genuinamente manifestate in via preliminare, alla luce delle informazioni un po’ confuse provenienti dalle altre Istituzioni con competenza sulla materia, l’Amministrazione comunale precisa che resta ancora escluso anche l’accesso per esempio a cimiteri, parchi e qualsivoglia area ludico-sportiva o balneare di pertinenza comunale.

“Abbiamo già dichiarato – aggiunge il Sindaco Rinaldo Melucci – che da lunedì lavoreremo per aderire per quanto possibile ai provvedimenti di Governo e Regione, perché i nostri livelli di contagio sono ormai bassi e anche Taranto merita la ripartenza per la quale spinge tutta Italia. Ma torniamo ad esprimere perplessità per alcune indicazioni affrettate che rischiano di compromettere il lungo sacrificio sostenuto da tutti noi. Voglio essere chiaro, il prossimo non è un ponte festivo con un incontrollato rompere le righe. A Taranto il lockdown totale arriva fino a tutta la giornata di domenica come da vigente Ordinanza sindacale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *