TENTATO OMICIDIO: AL CULMINE DI UNA LITE ACCOLTELLA UN UOMO

Accoltella lo zio di una ragazza vittima di “stalking”. I Carabinieri arrestano un 19enne del posto per tentato omicidio e atti persecutori.
Ieri sera i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Martina Franca e quelli della Stazione di San Giorgio Jonico hanno arrestato, per tentato omicidio, un 19enne originario della provincia di Latina e residente a Monteparano.

Verso le ore 18, il ragazzo, al culmine di una violenta lite con un 44enne di Monteparano, dopo aver estratto dalla tasca dei jeans un coltello, aveva tentato di colpire alla gola l’uomo che, nel tentativo di schivare il fendente, veniva attinto al torace procurandosi una ferita nella zona inferiore dell’ascella sinistra.

Il 19enne, all’arrivo di alcuni passanti, ha tentato di fuggire, mentre il 44enne, soccorso e trasportato presso l’Ospedale di Manduria da personale del 118 intervenuto sul posto, dopo le cure del caso, è stato dimesso con 10 giorni di prognosi, salvo complicazioni.

Il giovane, intercettato e fermato dai militari all’interno della stazione ferroviaria di Taranto mentre era in procinto di salire sul primo treno utile verso l’Italia centrale, condotto in caserma, al termine delle formalità di rito, è stato arrestato per tentato omicidio e, su disposizione del P.M. di turno, Dott.ssa Filomena DI TURSI, sottoposto agli arresti domiciliari presso l’abitazione della madre sita in Monteparano.

Il 19enne, è stato inoltre denunciato in stato di libertà per atti persecutori, in quanto, da diversi mesi, avrebbe posto in essere, nei confronti di una donna, una condotta tale da causare un perdurante stato d’ansia e a costringerla ad alterare le sue normali abitudini di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *