TENTATO OMICIDIO, IN MANETTE UN UOMO DI 25 ANNI

I Carabinieri delle Stazioni di Torricella e Sava, coadiuvati da personale del Comando Compagnia di Manduria, a conclusione di indagini, hanno tratto in arresto, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Taranto, dr. Pompeo CARRIERE, su conforme richiesta del Pm Mariano BUCCOLIERO, il 25enne savese pregiudicato, sorvegliato speciale di P.S, Mario BISCI, accusato di concorso in tentata rapina e tentato omicidio, simulazione di reato e violazione degli obblighi della sorveglianza speciale.
I fatti per cui si è proceduto risalgono all’ 8 agosto scorso, quando due individui travisati da passamontagna e con guanti indossati per non lasciare impronte, penetravano all’interno dell’abitazione di due anziani coniugi, sita nell’abitato di Torricella, con l’intento di commettere una rapina, subito dopo che l’uomo era uscito di casa. I due, uno dei quali armato di coltello, venivano fronteggiati dalla coraggiosa badante rumena cinquantenne dell’anziana donna che, alla vista dei malfattori, non esitava a difendere i suoi datori di lavoro. Ne scaturiva una colluttazione, all’esito della quale la donna, colpita anche dallo spruzzo di uno spray urticante, aveva la peggio e veniva legata ed imbavagliata. A quel punto, mentre uno dei malviventi la controllava, l’altro frugava in casa per cercare danaro o oggetti di valore, non riuscendo però a trovare ed asportare nulla. I due quindi desistevano e tentavano di dileguarsi, ma la badante, nel contempo divincolatasi, riusciva a chiedere aiuto, venendo nuovamente aggredita dai due che cercavano di zittirla, uno dei due finanche stringendole energicamente la gola fino quasi a soffocarla, fuggendo solo all’arrivo di alcuni vicini attirati dalle sue urla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *