TENTATO OMICIDIO PASSIONALE, ARRESTATO PRESUNTO AUTORE

Eseguita un’ordinanza di custodia cautelare a carico del presunto autore dell’incendio della roulotte dove viveva il rivale in amore e la donna con la quale aveva avuto una relazione.

I Carabinieri della Stazione di Lizzano hanno tratto in arresto in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Taranto, dott. Benedetto RUBERTO su richiesta del P.M. della medesima Procura, d.ssa Daniela PUTIGNANO, un 65enne, incensurato, lizzanese, poiché ritenuto responsabile di danneggiamento seguito da incendio e tentato omicidio.

La notte del 22 aprile scorso, mediante l’utilizzo di liquido infiammabile, veniva appiccato il fuoco ad una roulotte, posteggiata in un terreno recintato, all’interno della quale vi erano un 60 enne di Lizzano ed una 33enne di nazionalità straniera. Prima che le fiamme avvolgessero completamente il veicolo, la coppia riusciva a mettersi in salvo senza riportare lesioni.

Le indagini avviate nell’immediatezza dai militari della locale Stazione Carabinieri permettevano di individuare, quale presunto autore del gesto, il 65enne che nelle ore successive si recava in caserma, con il proprio difensore di fiducia, per rendere piena confessione in ordine ai fatti addebitati. L’uomo nella circostanza riferiva di essere stato mosso da motivi di gelosia dovuti al fatto che la donna, con la quale aveva avuto una relazione sentimentale, lo aveva lasciato senza alcun motivo per andare a convivere con il rivale.

Il 65enne, tratto in arresto, dopo le formalità di rito è stato condotto presso la propria abitazione dove veniva sottoposto agli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *