TENTATO OMICIDIO TAMBURI, FERMATO PRESUNTO AUTORE

In merito al ferimento tra fratelli avvenuto ieri pomeriggio (24 febbraio) al quartiere Tamburi, la Polizia fa sapere che è stato sottoposto a fermo di P.G. per tentato omicidio e detenzione illegale di arma da fuoco e munizioni, Cosimo BATTISTA tarantino di 46 anni. Questa la ricostruzione dei fatti ad opera degli inquirenti.
Intorno alle 14.30 giungeva una segnalazione alla Sala Operativa 113 di un persona giunta alla Clinica San Camillo, al quartiere Tamburi, con una ferita d’arma da fuoco all’addome.
Immediatamente sul posto gli agenti della Sezione Volante e della Squadra Mobile, che identificavano il ferito e apprendevano dalle sue dichiarazioni che l’episodio era avvenuto in casa di Cosimo BATTISTA, suo fratello.
Quest’ultimo nel corso di un accesa lite con due suoi fratelli, avrebbe esploso un colpo di pistola ferendone uno.
Dopo il grave episodio, mentre i familiari presenti si preoccupavano di soccorrere ed accompagnare il congiunto ferito in ospedale, l’autore del ferimento si allontanava a bordo di una Matiz di Colore Rosso.
I primi sopralluoghi sul luogo dell’episodio con l’ausilio del personale della Polizia Scientifica e le immediate ricerche, permettevano ai poliziotti in breve tempo, di individuare l’auto del fuggitivo dotata di antifurto satellitare.
Gli agenti dopo poco, ritrovavano la Matiz nel comune di San Giorgio Jonico e successivamente rintracciavano il presunto autore del ferimento, poco distante, all’interno di un circolo privato.
Il 46enne veniva così fermato e condotto negli Uffici di via Palatucci, dove messo davanti ad inconfutabili indizi di colpevolezza , ammetteva le sue responsabilità.
Dopo le formalità di rito il BATTISTA veniva tratto fermato e su disposizione dell’A.G. competente, accompagnato presso la locale Casa Circondariale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *