TERREMOTO, VIOLENTA SCOSSA DI MAGNITUDO 6.1

Una violenta scossa di terremoto, magnitudo tra 6.1 e 6.5 e’stata avvertita alle 7:41 di questa mattina, il sisma ha fatto tremare la terra ancora una volta nel centro Italia. L’epicentro sarebbe tra le Marche e l’Umbria tra le province di Macerata e Perugia ed in particolare nei comuni di Castelsantangelo, Norcia (dove è crollata la Basilica di San Benedetto) e Preci, vengono inoltre segnalati crolli nel centro abitato di Tolentino che non aveva subito danni dalle precedenti scosse, il movimento tellurico è stato sentito in maniera evidente in tutta Italia dalla Campania al Friuli Venezia Giulia ed in particolare nella capitale.
La profondità dell’epicentro pare sia stata di soli 10 chilomteri.
Al momento non si hanno notizie certe in merito a vittime.
Sicuramente crolli vengono segnalati ad Ussita (già definita “zona rossa”) nel maceratese, ma anche in alcune località già colpite recentemente dalle scosse telluriche, tra queste Arquata del Tronto il cui sindaco ha riferito: “Qui è venuto giù tutto!”
Foto tratta dal sito www.ingv.it Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *