“TOPO” D’AUTO ARRESTATO DALLA POLIZIA

Ieri sera gli Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Manduria, al termine di accurate indagini, hanno tratto in arresto il 39enne per danneggiamento e furto aggravato.
Nel primo pomeriggio un cittadino si è presentato presso gli Uffici di polizia, denunciando di aver subito il danneggiamento del vetro anteriore destro della propria autovettura ad opera di un individuo che transitando in sella ad una bicicletta, aveva lanciato un sasso mandandolo in frantumi, circostanza questa riferitagli da alcuni passanti.
Nel frattempo un altro cittadino si è presentato negli Uffici del Commissariato per denunciare il furto dall’interno della propria autovettura un borsello contenente documenti personali e denaro contante di circa 200euro. Nella circostanza il malcapitato ha riferito che nel riprendere l’auto, parcheggiata proprio dinanzi alla sua abitazione aveva notato il vetro della stessa in frantumi.
La conoscenza del territorio e dei soggetti solitamente dediti a tali tipologie di reati da parte degli operatori del Commissariato, ha consentito di individuare nel MOSCAGIURI il possibile autore dei predetti atti criminosi.
Infatti il 39enne, rintracciato presso la sua abitazione, dopo una breve reticenza, ammetteva di essere l’autore sia del danneggiamento che del furto perpetrato a bordo della Kia Picanto in via Fabrizi. Nel giardino di pertinenza della sua abitazione è stata rinvenuta anche la bicicletta a bordo della quale era stato notato.
Lo stesso faceva recuperare la borsa trafugata, contenente solo i documenti e gli effetti personali che successivamente sono stati restituiti al legittimo proprietario.
Dopo le formalità di rito è stato collocato presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *