TORNA LA “MILANO-TARANTO”, MA RISCHIA DI SPEGNERSI NELL’INDIFFERENZA

Tutelare la Milano-Taranto. In vista dell’edizione 2016 della storica rievocazione di moto d’epoca nata nel 1937, che parte dal capoluogo lombardo e arriva a quello jonico, che quest’anno taglierà il traguardo della rotonda del lungomare sabato 9 giugno alle ore 15.00, alcuni appassionati di questa manifestazione lanciano un appello alla cittadinanza tarantina e alle istituzioni.
“La Milano-Taranto mobilita circa 400 persone e quest’anno vedrà sfilare 225 moto, ma una volta tagliato il traguardo jonico – hanno dichiarato alla nostra redazione Piero Piliego e Valentino Pulito che fa parte dell’Autoclub storico scuderia jonica – tutti vanno via subito, senza restare sul territorio.”.
I due volontari, che a titolo gratuito si impegnano per la promozione dell’evento, aggiungono: “Facciamo appello ai tarantini per partecipare in modo massiccio all’evento. Inoltre richiediamo un interessamento diretto delle istituzioni locali per salvaguardare la manifestazione. Ci piacerebbe che oltre ai politici, anche le associazioni di categorie sostengano la Milano-Taranto magari con una serie di convenzioni a supporto per ospitare i tantissimi partecipanti.”.
Piliego e Pulito invitano tutta la cittadinanza all’arrivo della rievocazione storica, organizzata da un’associazione di Perugia, quando i motoveicoli taglieranno il traguardo alla Rotonda del lungomare sabato prossimo, 9 luglio alle 15.00, e aggiungono: “Non vorremmo che questa tradizione possa piano piano spegnersi. Tutti devono sostenere la nostra storica manifestazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *