TRAGEDIA ALL’ALBA, MUORE A 22 ANNI ALLE PORTE DELLA CITTÀ (FOTO)

Ancora una giovane vittima della strada. Incidente mortale a Taranto, sulla statale 106 all’altezza della raffineria Eni. A perdere la vita un ragazzo di 22 anni, tarantino Ernesto Maycol Petrosillo. Secondo una prima ricostruzione della dinamica, effettuata dalla polizia stradale, il giovane si dirigeva in direzione Reggio Calabria. Per cause in corso di accertamento avrebbe perso il controllo della sua auto e si è schiantato contro un muretto, il 22enne è morto sul colpo. Nessun altro veicolo è rimasto coinvolto nell’impatto. Sul posto gli agenti della stradale ed il personale del 118 che non ha potuto fare altro che constatare il decesso del giovane. L’intervento anche dei vigili del fuoco.
Lo schianto intorno alle 4.00 di questa mattina. Pare che il ragazzo stesse recandosi sul posto di lavoro.
Questa la nota uffciale della Polizia Stradale di Taranto intervenuta sul posto subito dopo l’incidente:
“La pattuglia dipendente durante la notte scorsa è intervenuta sulla SS.106 all’altezza dello Stabilimento ENI nel comune di Taranto per effettuare il rilevamento di un gravissimo incidente stradale autonomo verificatosi poco prima, nel quale veniva coinvolto un veicolo Nissan Micra con il solo conducente P.E. di anni 22 a bordo.
Breve dinamica del sinistro
Verso le ore 04,15 odierne P.E. di anni 22, di Taranto, alla guida dell’autovettura Nissan Micra solo a bordo percorreva S.S. 106 con direzione di marcia Reggio Calabria, giunto all’altezza del Km 489,500 per cause in corso di accertamento perdeva il controllo del veicolo invadendo il senso opposto di marcia per andare poi a urtare violentemente il muro di cinta del deposito carburanti della raffineria ENI.
Nell’occorso P.E. decedeva sul posto.
Sono in corso ulteriori accertamenti da parte della Sezione Polizia Stradale di Taranto per la ricostruzione della dinamica dell’evento infortunistico.”

IMG-20160826-WA0003
Sotto il luogo dell’incidente
IMG-20160826-WA0002

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *