Home Cronaca TRASPORTI STRADALI: LA STRETTA DELLA POLIZIA, CONTROLLI SERRATI (FOTO)

TRASPORTI STRADALI: LA STRETTA DELLA POLIZIA, CONTROLLI SERRATI (FOTO)

TRASPORTI STRADALI: LA STRETTA DELLA POLIZIA, CONTROLLI SERRATI  (FOTO)
0

Nell’ambito del contrasto dell’illegalità nel settore dell’autotrasporto di merci e persone , la Sezione polizia stradale di Taranto, diretta dal Dr. Nicola MANZARI, dando esecuzione al protocollo d’intesa siglato tra il Ministero dell’Interno e delle Infrastrutture e dei trasporti , ha intensificato con i propri equipaggi l’attività di controllo nello specifico settore, al fine di scoraggiare tale fenomeno,.
In particolare e’ stato effettuato un dispositivo operativo con le pattuglie , all’ingresso dell’Autostrada A/14 in agro del comune di Palagiano, ottenendo importanti risultati:
25 veicoli controllati adibiti al trasporto merci e passeggeri
3 contesti per violazione dei tempi di riposo
9 contesti per violazione dei tempi di guida

Specializzata nel controllo del CRONOTACHIGRAFO ANALOGICO E TACHIGRAFO DIGITALE la Polizia Stradale svolge periodicamente mirati controlli con dispositivi particolari come il POLICE CONTROL (computer con software specifici) su la regolazione dell’attività di guida dei conducenti professionali alla guida di veicoli adibiti al trasporto merci e al trasporto di passeggeri.
Citati controlli sono mirati a garantire l’armonizzazione delle condizioni di concorrenza dei trasporti su strada e il miglioramento delle condizioni dei conducenti (affaticamento e stanchezza) e della sicurezza stradale in generale relativo sempre l’ obiettivo di diminuire gli incidenti stradali.
La normativa prevede in particolare, per i conducenti professionali, controlli su:
Tempi di guida massimo per giornata e settimanale
Obbligo del conducente di effettuare determinati periodi di riposo

Nell’anno appena trascorso sono stati controllati 2465 veicoli trasporto merci/passeggeri.
Dai citati controlli sono scaturite per il solo cronotachigrafo 172 infrazioni specifiche riguardanti i tempi di guida e periodi di riposo del conducente professionale nonché violazioni per alterazione del cronotachigrafo , solitamente effettuati con congegni elettronici atti ad alterare le registrazioni, al fine d’ingannare gli operatori di polizia preposti al controllo, ma soprattutto a discapito della sicurezza stradale.