IL TRATTO TARANTINO DELLA S.S.100 ALL’ESAME DELL’OSSERVATORIO SULLA SICUREZZA

La sicurezza della S.S. 100 (Taranto-Bari) – nel tratto tarantino – è stata oggetto dell’Osservatorio per la sicurezza stradale, presieduto, stamane in Prefettura, dal Prefetto Donato Cafagna, con la partecipazione del Capo Compartimento
Anas della Puglia, Matteo Castiglione, del Questore, Stanislao Schimera, dei Sindaci dei Comuni interessati, dei rappresentanti della Polizia stradale e delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del Fuoco e dell’ASL.
Sono intervenuti i rappresentanti dell’Associazione italiana Familiari e Vittime della Strada e del Comitato Strade Sicure di Mottola.
Nel corso dei lavori, che hanno consentito di approfondire gli aspetti di criticità della viabilità in questione, interessata, negli ultimi mesi, da gravi incidenti con morti e feriti, sono stati individuati interventi mirati ad elevare il livello di sicurezza, da realizzare con urgenza a cura dell’ANAS, consistenti nel miglioramento della pavimentazione stradale, l’integrazione della segnaletica orizzontale e verticale, anche attraverso la messa in opera di bande sonore e, a centro strada, di fasce con zebratura centrale e occhi di gatto, e l’armonizzazione dei limiti di velocità.
E’ stato, inoltre, disposto il potenziamento delle attività di sorveglianza stradale da parte delle Forze dell’Ordine e delle Polizie Municipali, con servizi coordinati
dalla Questura di Taranto, e la realizzazione di postazioni fisse di controllo della velocità, per la prevenzione dei comportamenti di guida imprudenti e scorretti che sono all’origine degli incidenti.
L’Anas e la Provincia di Taranto, d’intesa con le Amministrazioni comunali, nel quadro della programmazione regionale, si sono impegnate a considerare interventi di messa in sicurezza del tratto che interseca la viabilità provinciale e lo svincolo autostradale di Mottola-San Basilio e della galleria Mauro, che rappresentano due situazioni sulle quali occorre intervenire con la maggiore tempestività.
Il Tavolo si è aggiornato al prossimo mese di febbraio per il monitoraggio delle misure concordate e degli intewenti attuati e per verificare anche gli esiti degli incontri programmati presso la Regione Puglia per la definizione di misure infrastrutturali di ampliamento della sede stradale.

Distretto Turistico della Provincia di Taranto. Convocazione della Struttura di coordinamento.
Domani 24 gennaio, alle ore 12.00, si insedierà, in Prefettura, la Struttura Operativa di coordinamento prevista dall’art. 2 del Protocollo d’Intesa per l’attuazione del Distretto Turistico della provincia di Taranto, approvato con decreto, n.591 del 29 dicembre 2017, del Ministero dei Beni Culturali e Paesaggistici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *