Home Taranto calcio UN ANNO DI CAZZARO’. ‘EMOZIONI INDESCRIVIBILI’

UN ANNO DI CAZZARO’. ‘EMOZIONI INDESCRIVIBILI’

UN ANNO DI CAZZARO’. ‘EMOZIONI INDESCRIVIBILI’
0

Dodici mesi fa: Taranto Andria 4-1 esordio di Michele Cazzarò. Il tecnico rossoblù è intervenuto telefonicamente ricordando quel momento che sancì il suo inizio del percorso sulla panchina ionica, costellata da risultati straordinari. Ma il riferimento va anche ai giudizi di alcuni colleghi sulle possibilità degli ionici di conquistare la promozione in Lega Pro.

“Cosa pensano gli altri del Taranto? Io penso che tutte le squadre fanno i paragoni con noi. Il Gallipoli? Una partita difficile non sono morti, è difficile e complicata. La vogliamo affrontare come tutte quante le altre. Il rischio è pensare alle altre squadre. Noi dobbiamo pensare al Taranto e basta. Poi quando finirà il campionato si vedrà. La doppia sosta? Tutti i ragazzi sono rientrati bene, non piace fermarsi eppure questo è il calendario e va rispettato. Gallipoli ultima spiaggia per loro? Non lo so e dico la verità: non mi permetto di guardare in casa di altri, penso a me stesso, al Taranto ed è importante come le altre. Con l’Andria? Fu una settimana particolare, di botto mi trovai a sedere su quella panchina e furono bravi i ragazzi a far quella prestazione. Il mio bilancio? Lascio fare agli altri, non sono capace di farlo. Penso sinceramente alla gara del Gallipoli. I 4 gol con l’Andria? L’ultimo, il gol di Porcino, lo ricordo particolarmente, anche quelli di Genchi, Gabrielloni, insomma tutti”.