URBAN CENTER TARANTO, INDIVIDUATA LA SEDE

Giovedì si é tenuto il primo dei quattro incontri di presentazione delle analisi della struttura urbana che saranno la base di partenza per la stesura del Documento Programmatico Preliminare.

L’assessore Occhinegro ha introdotto e moderato l’evento presentando alla folta platea di tecnici, rappresentati dell’amministrazione, degli ordini professionali e del terzo settore, il nuovo Urban Center di Taranto, che sarà ospitato in vico Carducci 15, in quello che é stato per anni l’ufficio risanamento città vecchia.

L’incontro ha focalizzato l’attenzione sull’adeguamento al PPTR del piano regolatore vigente per ciò che riguarda la struttura ecosistemica ambientale della città di Taranto. Il Dott. Agronomo Vittorino Palmisano, esperto esterno incaricato per il DPP l, ha presentato il lavoro di aggiornamento alla platea, spiegando metodologie e risultati dell’aggiornamento delle aree interessate da vincoli ambientali della città di Taranto. In conclusione il dirigente all’urbanistica ing. Francesco Rotondo ha ribadito l’importanza di un confronto continuo con gli stakeholders locali nel processo di costruzione del DPP e del successivo nuovo Piano urbanistico generale. Per questo motivo, tutte le analisi che saranno presentate durante questi incontri saranno messe a disposizione dei cittadini sul sito internet del comune di Taranto, alla voce dpp, affinché chiunque possa dare un contributo, con osservazioni, alla redazione finale delle stesse.

“Con la giornata di giovedì – fa sapere il Sindaco Melucci – si inaugura una nuova stagione di condivisione e di progettazione partecipata per la città di Taranto. La mia amministrazione ritiene cruciale che i cittadini siano i principali attori nel difficile percorso di redazione del nuovo PUG, che rappresenterà il documento pianificatore della città di domani. L’urban center sarà il simbolo di questo modo di intendere la pianificazione urbana; una pianificazione che vede al centro la cittadinanza nel ridisegno della Taranto che verrà”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *