VACCINO DAY ANCHE A CRISPIANO

Oggi, 27 dicembre 2020, anche Crispiano è stata protagonista del giorno del
Vaccino anti Covid in contemporanea con tutti i Paesi dell’Unione Europea.
Una giornata storica che darà inizio alla controffensiva contro questo
terribile virus.
La strada per debellare completamente questa pandemia, tuttavia, è ancora
lunga. Secondo gli scienziati, inizieremo a vedere gli effetti della
vaccinazione di massa a cominciare dalla fine della prossima estate. Ciò
significa che non bisogna smettere di mantenere alta l’attenzione e
soprattutto ognuno di noi dovrà continuare a utilizzare tutte le misure di
protezione, mascherine distanziamento e igienizzazione, ancora per un po’.
Ma finalmente tocchiamo con mano i primi concreti segnali di speranza, un
messaggio di fiducia che inizia anche da Crispiano.
“Per questa ragione” – afferma il sindaco Luca Lopomo – “dobbiamo sentirci
tutti partecipi.
La nostra comunità è stata sempre unita e responsabile, dimostrando in questi
lunghi mesi una grande maturità di cui sono grato ad ognuno di voi.
Il Covid ha portato via 5 nostri concittadini ed ha fatto paura a tante
famiglie, ancora molti in queste ore stanno combattendo questa battaglia, non
smettiamo di stare loro vicino, non smettiamo di restare uniti e di
continuare a mostrare la generosità e la solidarietà di Crispiano.
Ricorderemo questi giorni come un periodo difficile, faticoso, in cui ci
siamo sentiti spesso sopraffatti e impotenti, ma anche come i giorni in cui i
valori fondanti positivi della nostra comunità sono emersi prepotentemente, e
ci hanno mostrato la strada da seguire.
Se sapremo far tesoro di questa esperienza tutti insieme, saremo in grado di
ricominciare a ricostruire il nostro tessuto economico e sociale su nuove
basi e con più forza, mettendo al centro prima di tutto le persone, partendo
dai più fragili, i nostri anziani, i nostri ragazzi, e tutte quelle attività
messe a tappeto dalla pandemia che stanno eroicamente resistendo”.
Concludendo, il sindaco afferma: “Ci aspetta un anno di grandi sfide, da come
le affronteremo dipenderà il futuro della nostra comunità. Noi ci metteremo
come sempre il massimo, stateci vicino e lavoriamo tutti nella stessa
direzione, lo dobbiamo a coloro che non ci sono più, a chi ha sofferto, a chi
ancora sta affrontando tante difficoltà, e soprattutto ai nostri giovani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *