VESTAS: SINDACATI CHIEDONO CERTEZZE OCCUPAZIONALI

In data odierna, su richiesta dell’Azienda Vestas Blades, si è tenuto un incontro in Confindustria tra le OO.SS. di FIM, FIOM, UILM e FISMIC. Oggetto della riunione: “Prospettive aziendali, programmi e volumi produttivi relativi al periodo 2017-2018”.
Nel corso dell’incontro Vestas Blades ha comunicato di aver già acquisito commesse, utili a garantire lavoro: si produrranno un numero complessivo di pale, pari a 1311.
Inoltre, sono previsti nuovi investimenti per la realizzazione di nuove pale: V112 e V117. Alla luce delle informazioni acquisite, le OO.SS. hanno chiesto all’Azienda certezze occupazionali, in relazione al futuro dei 333 lavoratori somministrati, per i quali da tempo si richiede un percorso di stabilizzazione.
In merito alla stabilizzazione, chiesta più volte dalle OO.SS., l’Azienda ha mostrato una netta chiusura, attraverso un atteggiamento ostile.
C’è amarezza, quindi, da parte dei sindacati sull’atteggiamento assunto dall’Azienda. Le OO.SS. ancora una volta si trovano a gestire una situazione delicata del territorio, sotto il profilo sociale. Come verificatosi in altre circostanze, il territorio ionico diventa terra di conquista da parte delle multinazionali che, dopo aver ricavato i propri utili, senza alcun indugio, disseminano disoccupazione.
A valle dell’incontro già programmato in Regione per lunedì prossimo, FIM, FIOM, UILM e FISMIC terranno le assemblee, per informare i lavoratori su percorso fin qui seguito e sulle iniziative da intraprendere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *