ZELATORE SI SCUSA: “RETROCESSIONE UMILIANTE? CI SIAMO AFFIDATI A GENTE SBAGLIATA”

Una settimana difficile sul fronte delle notizie, comunicati, smentite ed ora un ritorno al dolorosissimo recente passato. Sette giorni in cui nonostante la squadra sia in ritiro ed oggi si scenda in campo, l’attenzione dei media è stata gioco forza esclusivamente concentrata sulle dichiarazioni del presidente. Prima la decisione di vendere ad un euro, poi il ripensamento ed infine un’intervista rilasciata a Blunote in cui viene ribadito il concetto espresso da Zelatore nel primo comunicato ufficiale emanato poco tempo dopo l’umiliante retrocessione della scorsa stagione. A distanza di tre mesi, attraverso Blunote giungono le scuse e con esse viene ribadito il concetto delle responsabilità. “Ci siamo messi nelle mani delle persone sbagliate, afferma spontaneamente a Blunote il Presidente del Taranto, sia all’inizio che durante il campionato. Di queste scelte ne abbiamo pagato le conseguenze e non abbiamo alcuna intenzione di fuggire dalle nostre responsabilità. Nonostante l’ostilità dell’ambiente, abbiamo deciso di non mollare.”
Adesso tutti concentrati sulla squadra che suda e lavora in silenzio, perché il vero riscatto come sempre nel calcio passa esclusivamente dal campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *